Richiedi qualsiasi informazione
Contattaci

Consigli di Design per il tuo Bed and Breakfast (Parte 3)

Benvenuti alla terza puntata di Consigli di Design per il tuo Bed and Breakfast.

Nelle precedenti puntate, abbiamo affrontato insieme il tema della scelta dei colori e del mobilio, per creare il miglior design per il vostro Bnb.

Oggi ci concetreremo sui dettagli più piccoli da aggiungere per completare il vostro progetto.

Come accennato nella puntata precedente, i dettagli sono quelli che molto spesso fanno la differenza in un progetto di arredo. Spesso un dettaglio può essere la tappezzeria di una sedia coordinata alle tende, oppure oggetti di diverso uso ma composti dallo stesso materiale!

A volte, quel dettaglio può essere nascosto in un quadro particolare, in un oggetto antico o appartenente ad un’altra cultura.

Potrebbe essere anche un oggetto che parla di voi, di un viaggio, un ricordo, un regalo, o semplicemente qualcosa che vi piace tanto, e potreste usarlo per incuriosire il cliente!

Pensate, la sua curiosità potrebbe spingerlo a prenotare da voi, e una volta lì, porebbe farvi delle domande al riguardo e condividere questa storia con il mondo sul web, dopo il soggiorno!

Spesso, posso dare l’idea di essere fin troppo “pignola” e “attenta” alle piccolissime cose, invece alla fine, credo fortemente siano proprio queste piccole cose, che fanno sempre la differenza.

Come sempre, Pinterest è una fonte inesauribile di ispirazione, potete cercare delle idee che vi aiutino a mixare degli elementi che già avete, o se volete trovare un “tema” da seguire!

L’esempio dell’Elefante 🙂

Ho questo ricordo di quando ero bambina:

la madre di una mia amica d’infanzia aveva una passione per gli elefanti, perchè le ricordavano il padre, dei suoi viaggi in Africa, quindi ne collezionava di ogni tipo.

Ricordo che teneva una bellissima esposizone di oggetti in salotto, e aveva pensato di inserire un elefante diverso in ogni stanza della casa, per creare una “connessione” visiva tra di loro, che spingeva sempre tutti a notarlo e a fare domande. La cosa bella era che non era invasivo come potrebbe sembrare, non l’aveva resa una “mania”, ma bensì una presenza gentile e non molesta, che aveva delle storie da raccontare.

6afd77806f5c4a6d18b0acdd70742242 73bb590421a761d259c12529d90b5779 96ea1c0b7ea7110ca2966acdfe4ea1e5

860b7546fbd150e86b6685dad85b3925 9210ddeecd8e994997db995b34601e79 a72bd54ac7826449a6bfa9f08e99b73c

Ecco, questo è il consiglio che mi piace dare alle persone che hanno delle passioni interessanti come questa: non imponetela agli altri, ma create una storia intorno a ciò che vi piace.

Sapete cos’altro adoro come dettaglio in una stanza?

Le composizoni floreali! I fiori sono perfetti in ogni occasione, danno colore, arredano, e conferiscono subito freschezza, pulizia ed eleganza alle stanze.

Ma ATTENZIONE!

I fiori devono essere RIGOROSAMENTE FRESCHI, no fiori finti, né di plastica, né di stoffa, né di carta, no fiori appassiti!

Fare delle belle composizioni è semplice e divertente, io per esempio, prendo spesso ispirazione dagli ikebana giapponesi!

8859fd320c9fececfdd20c9ac95e4236 c8774adb479298590c0c215ddf9f5d39 ikebana1-232x300

I fiori sono l’ideale per chi ama la natura, non vuole spendere troppo, e soprattutto per chi non si accontenta di istallazioni “statiche”. 🙂

Non è necessario andare dal fioraio per avere sempre fiori freschi! Se come me avete la fortuna di abitare in campagna, uscite, fate una bella passeggiata, troverete sicuramente qualche bel fiore da cogliere 🙂

VUOI SCOPRIRE COME COMPORRE UN IKEBANA SEMPLICE? CLICCA QUI

Martina Falchetti

Designer/Art Director/Brand Manager

Leave a comment:

* required