Richiedi qualsiasi informazione
Contattaci

Tecnologia di Convergenza

In questi ultimi anni la tecnologia a servizio di hotel e più in generale di strutture ricettive, ha subito un forte periodo di convergenza: software gestionale ( PMS ), channel manager, booking engine, piattaforme di social media marketing, sistemi di gestione e controllo della brand reputation, sistemi di CRM, stanno finalmente iniziando a condividere i loro dati.

L’efficacia (o meno…) di questa condivisione si può misurare senza andare a scomodare indici leggibili solo da qualche strano scienziato da laboratorio: è sufficiente controllare il RevPAR e la marginalità.

Vorrei concentrare l’attenzione solo sul primo indice che rappresenta la capacità di vendere le risorse massimizzandone il ricavo.

Non se ne abbiamo i Revenue Manager per la semplicità della mia esposizione ma l’obiettivo di questo articolo è un altro!

Proprio parlando di Revenue Manager si può dire che, senza ombra di smentita, loro sono i primi ad aver compreso l’importanza di un approccio cross-dipartimentale. Come va di moda oggi, per adottare una giusta e redditizia strategia di Revenue Management è necessario un approccio “olistico”.

Chi continua ad “aggiustare” i prezzi guardando i concorrenti e ritenendo inutile una chiacchierata con l’Housekeeping non può essere definito “Revenue Manager”.

A questo punto una domanda nasce spontanea: perché tutti i Revenue Manager utilizzano sistemi informatici che analizzano solo una minima parte dei dati a disposizione lasciando al loro fiuto gli aggiustamenti che possono rendere quella strategia vincente?

La risposa è molto semplice. Questa tecnologia di convergenza è alla sua fase iniziale. Di fatto, ancora non esiste nella sua denominazione completa.

Quindi non dobbiamo preoccuparci? Eccome se dovete farlo!

Se dovete prendere un treno in corsa potete adottare tre diverse strategie:

1)      Correre incontro al treno, dalla parte opposta della corsa, così ci salite sopra prima di tutti gli altri…

2)      Vi fermate e lo aspettate.

3)      Iniziate a correre verso la direzione del treno in modo da salirci sopra agevolmente.

Voi che tipo di albergatori siete? Correte verso l’integrazione di tutti i sistemi oppure rimanete a guardare?

La tecnologia si sta organizzando in modo da riuscire ad elaborare una mole impressionante dei dati che sono di fatto già a vostra disposizione: accessi al sito, comportamenti d’acquisto dei vostri clienti, indici di influenza dei vostri clienti, interessi, destinantion sentiment, recensioni.

Siamo ad un passo dal riuscire ad ordinare ed analizzare dati non strutturati al fine di restituire risposte semplici alle vostre domande: al signor rossi, oggi, a quanto vendo la mia camera?

Cosa possiamo fare per non perdere il treno?

Iniziate con l’integrazione di sistemi semplici: il PMS, il booking, il channel manager.

Continuate con un buon sistema di analisi semantica delle recensioni (ad esempio ReviewPro) ed iniziate a monitorare i vostri (preziosissimi) clienti sui social prima, durante e dopo l’acquisto.

Date un’occhiata fuori dal vostro portone. Non verso i vostri concorrenti (almeno non solo verso quelli…) ma verso quello che il turista, questo sconosciuto, sta chiedendo in quel momento.

Parlate con i vostri colleghi che non sono solo albergatori ma anche ristoratori, operatori pubblici, cittadini.

Fatevi trovare pronti per questo passaggio tecnologico epocale.

Ho sentito bene? Il vostro hotel è troppo piccolo, avete poche risorse, avete poco tempo?

Non sarà più un problema. La tecnologia di convergenza dovrà essere alla portata di tutti: approcci intuitivi, design semplificati per consentire a tutti di avere risposte semplici di problemi non lineari.

Qualcuno ci sta già lavorando, voi ci sarete?

L’immagine, Viaggio Botswana è di Obliot

By Cino Wang Platania – Consulente di Marketing Turistico

Leave a comment:

* required